Vita Cristiana

Pubblicato il 25 Febbraio 2017 | di Redazione

0

Un ciclo di incontri sull’Amoris laetitia

Il vicariato foraneo di Vittoria, d’intesa con i sacerdoti operanti nella zona pastorale, ha organizzato per la prossima Quaresima alcuni incontri di riflessione sull’esortazione apostolica “Amoris laetitia” di Papa Francesco.

Gli incontri vogliono favorire in tutti i fedeli un approfondimento dell’importante documento magisteriale.

Si inizia mercoledì  8 marzo alle 20, nella parrocchia Santissimo Rosario. Don Beniamino Sacco e Pino e Maria Silvia Petrolito si soffermeranno su “Annunciare il Vangelo della famiglia oggi”.

Seguiranno gli appuntamenti del 15 marzo alla parrocchia San Domenico Savio, alle 20, con don Mario Cascone e Nicandro e Delizia Prete (“La carità coniugale e le trasformazioni dell’amore”).

Mercoledì 22 marzo, alle 20, nella parrocchia Spirito Santo con don Mario Cascone e Giuseppe e Daniela Gulino (“Accompagnare, discernere e integrare le fragilità del matrimonio”.

Gli incontri si concluderanno mercoledì 29 marzo, alle 20.30, nella parrocchia S. Giovanni Battista con don Andrea La Terra e Giuseppe e Antonella Gambina (“L’educazione dei figli – La spiritualità coniugale e familiare”).

 

+ Amoris laetitia
In italiano La gioia dell’amore, è la seconda esortazione apostolica di papa Francesco. Benché porti la data del 19 marzo 2016, solennità di San Giuseppe, il testo è stato reso pubblico solo l’8 aprile successivo. Il testo raccoglie le sintesi dei due sinodi sulla famiglia indetti da papa Francesco: quello straordinario del 2014, sul tema “Le sfide pastorali della famiglia nel contesto dell’evangelizzazione”; e quello ordinario del 2015 sul tema “La vocazione e la missione della famiglia nella Chiesa e nel mondo contemporaneo”. Subito dopo la pubblicazione, ha suscitato un ampio dibattito riguardo ad alcuni punti controversi del testo.

 

Tags: , , , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑