Vita Cristiana

Pubblicato il 13 novembre 2017 | di Gabriella Chessari

0

“Una comunità che accoglie, che educa, che cura”

L’ufficio per la Pastorale della Salute si propone di incontrare le parrocchie della Diocesi per istituire e formare (formazione etica, spirituale e professionale) Gruppi di  Volontari per la Pastorale della Salute; sostenere e coordinare le associazioni già esistenti rivolte all’assistenza dei malati; rendere partecipe in maniera attiva tutta al Diocesi – nelle varie espressioni della Comunità Parrocchiali – per far meglio comprendere l’importanza dell’assistenza religiosa agli infermi da parte dei sacerdoti diocesani e regolari, nonché di quanti vivono ed operano accanto a chi soffre.

Il primo incontro, mercoledì 15 Novembre alle ore 16.00  con la comunità della parrocchia San Pietro Apostolo di Ragusa.

“L’attenzione ai sofferenti deve diventare uno stile di vita e carità permanente – afferma il direttore dell’ufficio, don Giorgio Occhipinti – bisogna far maturare nelle parrocchie una pastorale per i sofferenti che coinvolga tutta la comunità, sia integrata con le altre espressioni pastorali (catechesi, liturgia, altre forme caritative), sia rivolta ai malati e alle varie forme di fragilità presenti nel territorio”.


Autore

Gabriella Chessari

Nata a Ragusa il 5 dicembre 1978; moglie, mamma e collaboratrice dal 1998 dell'Ufficio Comunicazioni Sociali della Diocesi di Ragusa.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑