Vita Cristiana

Pubblicato il 21 novembre 2017 | di Redazione

0

La vocazione inizia con il primo sì

Il Centro Diocesano per la pastorale delle Vocazioni (Cdv) sta muovendo i primi passi nel realizzare un progetto pastorale dal nome “La Tenda dell’Ascolto”. Tale progetto si propone di sostenere e aiutare le comunità parrocchiali nel loro servizio di accompagnamento vocazionale.

Con cadenza mensile la “Tenda” si sposterà in tutte le comunità della nostra diocesi con il fine di raggiungerle tutte. Ogni anno saranno scelte parrocchie appartenenti a zone pastorali diverse per permettere una più ampia partecipazione. Un paio di settimane prima verrà pubblicato sul sito del Cdv il programma dettagliato delle settimane vocazionali, che vengono progettate e programmate in sinergia con i pastori e gli operatori pastorali parrocchiali.

I destinatari di tale missione sono tutti i membri della comunità, di tutte le fasce di età, sia uomini che donne. La promozione dell’ascolto vocazionale riguarda ogni battezzato di qualsiasi età e condizione di vita. Se nella fase giovanile l’ascolto di Dio è necessario al discernimento in relazione alle scelte fondamentali della vita. Nell’età adulta è necessario non smettere di ascoltare Dio per riscoprire ogni giorno la propria chiamata ed essergli fedeli. La vocazione non finisce, ma inizia con il primo “sì”.

La prima settimana vocazionale si è tenuta ad Acate dal 4 all’11 novembre nella parrocchia S. Nicolò di Bari. Dopo aver fatto degli incontri preparatori con i sacerdoti della comunità e alcuni operatori pastorali, abbiamo programmato insieme un calendario settimanale di incontri e attività al fine di sensibilizzare tutta la comunità parrocchiale nei suoi settori e ambiti alla cultura dell’ascolto vocazionale.

Momento centrale della settimana vocazionale è stata la celebrazione eucaristica domenicale dove abbiamo ascoltato la Parola di Dio in una prospettiva vocazionale. Inoltre dopo la santa messa, abbiamo avuto modo di ascoltare la testimonianza di Suor Laura Di Noto e visto un video sulla sua missione al servizio dei poveri. Alla celebrazione erano presenti anche le coppie di fidanzati che si preparano a vivere la loro vocazione matrimoniale.

Altro momento vissuto con tutta la comunità è stata l’adorazione eucaristica per ascoltare nel silenzio adorante la Parola di Dio. Aprendo la porta degli occhi, delle orecchie e del cuore alla sua chiamata.

Mentre durante la settimana abbiamo incontrato i due gruppi di cresimandi presenti in parrocchia, i ragazzi dell’Acr, i giovanissimi, i giovani e gli adulti.

Oltre al momento di ascolto della Parola e di dialogo in piccoli gruppi si è proposto anche l’adesione al “Monastero Invisibile”. Cioè di prendere un impegno settimanale di preghiera per il dono delle vocazioni.

Infine abbiamo riservato un tempo a disposizione per l’ascolto personale (Tenda dell’Ascolto) in cui è stato possibile dialogare con dei consacrati uomini e donne del Cdv in una prospettiva di accompagnamento vocazionale.

Un grazie al Signore per la bella esperienza fatta nella prima settimana vocazionale e un grazie a tutta la comunità di Acate per l’accoglienza, l’affetto e l’amicizia.

Una preghiera perché ogni battezzato possa vivere costantemente nell’ascolto della chiamata di Dio, e al primo “sì” seguano una serie infiniti di “sì” a Dio, detti con gioia ed entusiasmo.

Di Don Gianni Mezzasalma

Tags: , , ,


Autore

Redazione

“Insieme” esce col n° 0 l’8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la “casa di formazione” per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑