Giarratana

Pubblicato il 19 Gennaio 2018 | di Silvio Biazzo

0

Festa del ringraziamento e “Gli amici ro Cuozzu”

Nella ridente cittadina dell’altipiano ibleo , Giarratana , ormai è diventata una irrinunciabile tradizione, che si ripete e che mette in risalto la voglia di stare assieme.

La tradizionale festa di ringraziamento promossa da “Gli Amici ro Cuozzu” ha avuto l’altro giorno come magica cornice la città vecchia di Giarratana, quello stesso scenario che ha incantato i visitatori dell’ultima edizione del presepe vivente che ha fatto registrare numeri record di visitatori. E proprio per ringraziare tutti coloro che hanno collaborato alla riuscita del 27esimo anno di preparativi per una rappresentazione che continua ancora a fare parlare di sé, l’associazione ha invitato 250 persone che hanno avuto l’opportunità di degustare decine di chilogrammi di carne arrostita che ha riempito centinaia di panini, cui si sono aggiunti 60 litri di vino, poi tanti chili di pasta e ben 200 cannoli. “E’ un bel modo di stare assieme – afferma Rosario Linguanti, presidente dell’associazione – e ci tengo, in particolare, a sottolineare il supporto ricevuto dal mio vice, Salvatore Scollo, oltre che all’assessore Salvatore Pagano e dai ragazzi di Villa Santos assieme a tutti coloro che, a vario titolo, si sono spesi per la piena riuscita di quella che, ormai è chiaro a tutti, è stata la più bella rappresentazione mai svolta del presepe di Giarratana. Ringrazio calorosamente anche il sindaco Bartolo Giaquinta e la sua amministrazione che, mai come quest’anno, ci ha sostenuto in maniera convinta e fattiva. Un ringraziamento doveroso anche alle migliaia di visitatori che hanno scelto di venire a visitarci. Stiamo già pensando alla 28esima edizione perché possano essere garantite al pubblico sempre nuove esperienze e nuove emozioni”.

Tags: ,


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑