Vita Cristiana

Pubblicato il 4 maggio 2018 | di Alessandro Bongiorno

0

Campi di volontariato e di lavoro, il Sinodo e altre opportunità per un’estate giovane

Il Sinodo dei Giovani, i campi di volontariato, il nuovo bando per il microcredito, un seminario di studio: c’è anche questo nel ventaglio di proposte per l’estate che la Diocesi di Ragusa intende offrire ai giovani.

A proporre queste opportunità sono la Caritas diocesana, l’ufficio di Pastorale giovanile e l’ufficio di Pastorale sociale e del lavoro. «I nostri giovani – ha ricordato il direttore della Caritas diocesana Domenico Leggio citando il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana – non sono il futuro della società, ma il presente, non la speranza del domani, ma una risorsa unica per l’oggi».

Il primo appuntamento è un seminario di studio («Sviluppo di comunità di lavoro a partire dai giovani e valore del volontariato internazionale») che si terrà il 26 giugno, dalle 9 alle 17, in contrada Magnì. E sempre la struttura di Magnì ospiterà due campi di volontariato riservati a famiglie e giovani. Il primo (dal 2 al 5 luglio) vedrà la presenza dei giovani, l’altro (dal 9 al 12 luglio) è aperto alle famiglie. Saranno campi di lavoro e di volontariato nei quali, ai momenti dedicati nei campi e nel laboratorio di falegnameria, si affiancheranno momenti dedicati alla formazione e alla spiritualità. «Si farà esperienza – come ha sottolineato Jenny Campagnolo della Caritas – di economia solidale, con al centro la tutela dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile, di valori come la pace e la nonviolenza, dell’appartenenza alla Chiesa. Il tutto in contrada Magnì, una realtà che parla forte ai giovani e alle famiglie».

E sempre avendo come riferimento l’orizzonte del lavoro per i giovani, ci sarà, il 2 luglio, la pubblicazione del quarto bando del microcredito per chi intende scommettere sulle proprie idee e le proprie capacità, provando a creare un lavoro che non c’è e che costringe sempre più giovani (almeno 10mila l’anno in Sicilia) a lasciare la propria terra, spesso in modo anche definitivo. «Ci stiamo impoverendo e purtroppo – ha rilevato con malinconia Renato Meli, direttore dell’ufficio di Pastorale sociale e del lavoro e presidente della fondazione San Giovanni Battista – vanno via le migliori intelligenze. Le Diocesi di Ragusa e Noto, il Libero consorzio, la Camera di commercio abbiamo varato queste misure che hanno già dato un lavoro e una speranza a diverse centinaia di giovani. Da solo il microcredito non basta, ma è uno strumento che stiamo cercando di rendere sempre più efficace, basandoci anche sulle precedenti esperienze».

Un altro momento che caratterizzerà questa estate è il Sinodo dei Giovani. Saranno in tanti, anche dalla Diocesi di Ragusa, a partecipare ai momenti che culmineranno l’11 e il 12 agosto a Roma, al Circo Massimo, con l’incontro con Papa Francesco, preceduto dal pellegrinaggio a piedi che partirà da Viterbo il 5 agosto. Salvatore Burrometo ha invitato tutti i giovani che volessero partecipare a unirsi e iscriversi entro il 15 giugno.

Tra le varie iniziative dedicate ai giovani anche l’esperienza dell’anno di volontariato sociale 2019 con il progetto “Estamos juntos”.

Un’estate dedicata quindi ai giovani e alle famiglie con esperienze che mettono i giovani in condizione di esprimere tutti i propri talenti, di coltivare speranze e di valori e di vivere il tempo libero come impegno, facendo conoscenza di nuove persone e di nuove realtà.

Tags: , , , , ,


Autore

Alessandro Bongiorno

Giornalista, redattore della Gazzetta del Sud e condirettore di Insieme. Già presidente del gruppo Fuci di Ragusa, è laureato in Scienze politiche.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑