Società

Pubblicato il 2 agosto 2018 | di Silvio Biazzo

0

Estate e sicurezza sanitaria

Si è tenuto in Prefettura – presieduto dal Prefetto Filippina Cocuzza – un incontro cui hanno partecipato il Dirigente del Servizio Emergenza ed Urgenza Sanitaria dell’Assessorato Regionale della Salute, Dott. Sebastiano Lio, accompagnato dal Responsabile del Servizio Emergenze Urgenze dell’ASP di Messina, dott. Vincenzo Picciolo, il Direttore del Sistema Urgenze Emergenze Sanitarie 118 di Catania Siracusa e Ragusa, Dott.ssa Isabella Bartoli, il Responsabile Migrazione dell’Assessorato Regionale alla Salute, Dott. Francesco Bongiorno, il Dirigente dell’Ufficio Sanità Marittima SASN Sicilia, Dott. Claudio Pulvirenti, il Sindaco di Pozzallo, il Comandante la Capitaneria di Porto di Pozzallo, Cap. Andrea Zanghì, il Dott. Carmelo Scarso, delegato dal Commissario dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa, il Dipartimento di Protezione Civile ed il Comitato Provinciale della Croce Rossa Italiana, al fine di procedere ad un esame congiunto per la individuazione di tutti gli interventi di carattere sanitario e per definire le procedure da mettere in campo nei casi di emergenza ed urgenza in occasione di sbarchi presso il porto di Pozzallo.

La tematica, di interesse generale in tutti i casi di persone che necessitano di assistenza sanitaria in urgenza ed emergenza in mare, riveste, tuttavia specifica attualità ed importanza nei casi, non infrequenti, di emergenze connesse agli arrivi di migranti presso il porto di Pozzallo che richiedono procedure di intervento specifico di tipo “MEDEVAC” implementando così il Piano di Contingenza Sanitario Regionale Migranti, già da tempo in vigore. Nel corso dell’incontro i vertici presenti esaminate le diverse ipotesi di richieste di carattere sanitario e delineate le procedure conseguenti, hanno sancito in un Protocollo Operativo le “Procedure operative per l’assistenza medica in mare in situazioni d’emergenza” che è stato quindi sottoscritto da tutte le componenti interessate, e segnatamente: dal Dirigente dell’Ufficio Sanità Marittima Sicilia, dal Direttore SUES 118 di Catania, Siracusa e Ragusa, dal Comandante Capitaneria di Porto di Pozzallo e dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa.
A conclusione dell’incontro il Prefetto, nel sottolineare la grande sensibilità e partecipazione riscontrata da tutti gli intervenuti rispetto alle varie tematiche connesse al fenomeno immigratorio, ha ringraziato per la grande disponibilità ed il fattivo impegno dimostrati, nella consapevolezza che soltanto attraverso la collaborazione, la sinergia istituzionale, il confronto e la condivisione è possibile affrontare concretamente anche le problematiche più complesse come dimostra, peraltro, la sottoscrizione odierna del Protocollo Operativo, strumento di importanza strategica nella gestione delle criticità connesse agli sbarchi.

Tags: , ,


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑