Cultura

Pubblicato il 14 settembre 2018 | di Redazione

0

Le vie dei tesori fa tappa anche a Ragusa

Le Vie dei Tesori è tra i più grandi Festival italiani dedicati alla valorizzazione del patrimonio culturale, monumentale e artistico delle città. Giunto alla dodicesima edizione, il Festival è nato e si è sviluppato nella città di Palermo e quest’anno si svolgerà in tutta la Sicilia e in alcune città fuori dall’Isola, aprendo al pubblico con visita guidata oltre 400 luoghi di interesse artistico, storico e monumentale in gran parte di solito chiusi e proponendo più di 200 passeggiate d’autore.

Nei weekend di settembre la Sicilia diventa così un grande museo diffuso che mette in rete il patrimonio monumentale e culturale di oltre cento tra istituzioni, associazioni, realtà di eccellenza.

Sono tanti i luoghi che saranno aperti al pubblico in tutta  la provincia tra il 14 e il 30 settembre, tra questi ricordiamo:

Ragusa: tra i monumenti da visitare il campanile della cattedrale con i suoi 129 gradini e 50 metri d’altezza per dominare la città o anche i Cappuccini che conservano un trittico di Pietro Novelli e, perché no, gli stessi vicoli del giardino segreto di palazzo Arezzo Bertini.

Si può restare senza fiato davanti gli stucchi dello Spasimo, al lampadario blu di Palazzo La Rocca o per i saloni di palazzo Arezzo di Trifiletti dove a fare da guida c’è un rappresentante della famiglia e infine un salto si potrebbe fare al Teatro Donnafugata

Modica: barocca fino all’eccesso, intellettuale e altisonante, la città si scopre anche attraverso i suoi conventi partendo per esempio dal monastero benedettino, oggi Museo Belgiorno che racconta gli scavi nei complessi funerari iblei.

Non mancano i palazzi: a Palazzo Moncada si scopre la biblioteca Quasimodo, alla Fondazione Grimaldi i ritratti di illustri personalità della zona a Palazzo Castro-Grimaldi gli arredi rimasti immobili nel tempo o ancora a Palazzo De Leva, i famosi “bassi” con tracce della città gotica.

Scicli: per i fan del ommissario Montalbano ecco che la visita di questa piccola perla barocca si imbatte nelle tracce e negli angoli citati nella fiction ma un salto all’indietro nel tempo si può fare grazie alla farmacia Cartìa dove si affacciano albarelli, ampolle, bilancini, vasi e persino un antico registratore di cassa.

Non mancano chiese e palazzi: dal calvario rupestre scavato nella roccia, agli stucchi rococò di San Giuseppe e Santa Teresa, alla Consolazione barocca, a San Vito trasformata in museo, alla bellissima Santa Maria La Nova fino a ponticello degli innamorati di Palazzo Spadaro.

Visite d’autore con degustazione: in collaborazione con Planeta sono organizzate anche visite guidate con degustazione di vini: venerdì, 14 settembre alle 19 a palazzo Spadaro a Scicli , venerdì 21 settembre alle 19 a Palazzo Arezzo di Trifiletti a Ragusa  e venerdì 28 settembre alle 19 a Palazzo Castro Grimaldi a Modica . Il costo è di 7 euro con prenotazione obbligatoria.

Per avere maggiori informazioni sulla lista dei monumenti visitabili e degli eventi visitare il sito ufficiale .

è possibile acquistare biglietti di ingresso direttamente sul luogo che si vuole visitare oppure scegliere di farlo online sul sito dell’evento.

Tags: , , , , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑