Società

Pubblicato il 4 Marzo 2019 | di Redazione

“Entrare fuori”

“Entrare fuori” è il progetto della nostra Caritas nell’ambito del #ProgettoNazionaleCarcere di Caritas Italiana. L’intervento della Caritas è volto a sensibilizzare la comunità sul tema della pena e della giustizia riparativa e a offrire alle persone in condizione di detenzione l’opportunità di fruire delle misure alternative alla detenzione (casa, formazione, volontariato, lavoro).

In questa ultima settimana gli operatori della nostra Caritas hanno ricevuto una formazione condotta da Giovanna Di Giovanna Di Falco, direttrice dell’UEPE (Ufficio Esecuzione Penale Esterna) di Ragusa e da Rosaria Ruggieri, assistente sociale dello stesso ufficio.

Ma gli operatori della Caritas Barbara Buscemi e Vincenzo La Monica hanno anche avviato un percorso sul concetto di pena e sulla situazione carceraria italiana con una classe del liceo linguistico di Ragusa e con l’apporto delle insegnanti Celestina Rimoldi e Maricò Cicero. Al termine degli incontri i ragazzi hanno avviato una corrispondenza con uno degli ospiti della Caritas che rientra nelle azioni di “Entrare fuori”.

Tags: , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑