Vita Cristiana

Pubblicato il 8 Marzo 2019 | di Redazione

0

I nostri seminaristi: Luca Roccaro «Così Dio mi ha indicato la sua strada»

Ciao a tutti!

Sono Luca Roccaro, ho 24 anni, sono seminarista di primo anno della Diocesi di Ragusa e faccio i miei studi e la formazione a Palermo. Sono figlio di Giovanni e Maria Concetta, fratello di Fabio (gemello) e Sebastiano, cognato di Clara e Stefania, nonché zio di Giovanni e Giulia. Loro sono parte integrante del mio cammino e quindi come conoscerete me conoscerete anche loro, non a caso ho voluto mettere i loro nomi.

Provengo dalla parrocchia San Domenico Savio di Vittoria. Qui è il posto dove la mia vocazione è nata, cresciuta e con il tempo maturata. Nella mia parrocchia ho svolto il servizio di ministrante, educatore ministranti, educatore giovanissimi, coordinatore e animatore grest. Diciamo che non mi sono fatto mancare niente, ma io sono questo! Quando mi dicono di fare qualcosa non riesco a dire di no, figuriamoci quando a chiedermi qualcosa è il nostro Signore Gesù Cristo! Come si può dire di no a Lui? Anche se a dire il vero qualche no da parte mia Dio lo ha ricevuto ma alla fine lo sappiamo tutti, vince sempre Lui. Tanto ha insistito che non ho potuto fare a meno di dirgli di sì.

Sì, Dio è così, se ti vuole te lo fa capire in tutti i modi, te lo dice attraverso le persone più vicine, ti lascia libero di cadere ed imparare tuoi errori, ti chiude porte, entra un passo alla volta nella tua vita con molta delicatezza. Molti scherzando mi hanno chiesto: ma come ti ha chiamato? Con il cellulare? No, Dio fa di meglio. Dio chiama attraverso la Sua Parola, attraverso le persone che frequenti, avvenimenti, cadute, esperienze; Dio ti fa capire che la vita che stai vivendo non è quella che tu vuoi veramente, non è quella che ti dà la vera gioia ma è solo un vivacchiare aspettando che arrivi qualcosa che ti renda felice. Dicevo che volevo una famiglia e dei bimbi e mi diceva che avrò una grande Famiglia e perché no, tanti bambini da seguire; dicevo che volevo vivere una vita normale come tutti e lui mi rispondeva dicendo che avrei vissuto una vita normale come tutti ma con una carica in più, l’Eucarestia quotidiana; dicevo che non volevo studiare e mi faceva capire che lo studio della Parola di Dio serve per conoscere meglio me stesso.

Oggi sono al primo anno di seminario dopo aver frequentato l’anno propedeutico. Anno per me molto importante. Qui ho fatto un discernimento più accurato, sono cresciuto nell’ascolto e nella lettura della Parola, ho riscoperto l’importanza della preghiera, fonte vitale per ogni cristiano. Dopo questi primi quattro mesi in seminario posso confermare che sono sempre più convinto di intraprendere e continuare questa strada verso il sacerdozio.

Certo che la vostra vicinanza attraverso la preghiera non mancherà, vi chiedo di pregare per tutti i seminaristi e sacerdoti affinché possano essere veri imitatori di Cristo e possano vivere il sacerdozio in santità. Infine voglio dire un grazie particolare a tutti coloro che stanno investendo su di me, ne sono loro molto grato.

Un abbraccio, Dio vi benedica.

Luca Roccaro

 

 

Tags: , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑