Società

Pubblicato il 12 Aprile 2019 | di Redazione

0

La salvaguardia e la tutela dell’ambiente, un impegno che riguarda ogni cittadino

Il laboratorio Verde Fare Ambiente Santa Croce Camerina è un’associazione ambientalista che dal 2012 è presente sul territorio e si occupa del monitoraggio e della tutela, salvaguardia e valorizzazione dell’ambiente e dei relativi processi ecologici a garanzia dell’equilibrio naturale.

«Ed è solo grazie all’associazionismo e, di conseguenza, al volontariato, ovvero ai tanti volontari che impiegano il loro tempo per il bene comune, qualunque sia lo scopo solidaristico – spiega Rosuccia Agnello, coordinatrice locale Fare ambiente Santa Croce Camerina – che è possibile la crescita di un’intera comunità civile. Senza andare a citare tutti i vari decreti e leggi sull’ambiente, già l’Assemblea costituente nel 1947 inseriva tra i principi fondamentali della Costituzione italiana, l’articolo 9 che disciplina al secondo comma la tutela del paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.  Un principio generale che racchiude in se l’importanza dell’ambiente che ci circonda, del ruolo che esplica e del rispetto che ne dobbiamo avere, partendo dalle istituzioni e finendo nel vivere quotidiano di ogni cittadino. C’è bisogno di una piccola crescita personale che porti pian piano ad una rivoluzione culturale che metta come priorità il rispetto, nel suo senso più ampio, nei confronti dello spazio e delle persone che ci circondano. Perché la tutela e la valorizzazione dell’ambiente costituiscono un obbligo individuale e sociale, di valenza universale e di carattere squisitamente costituzionale. Il Paese, le piazzette, le aree verdi, appartengono ad ogni singolo cittadino ed è obbligo di ciascun cittadino rispettarle, mantenerle e salvaguardarle. Penso sia doveroso nei confronti di un Paese che  appartiene a tutti, in egual modo. Occorre un’attività di sensibilizzazione che parta in primis dalle scuole che sono luoghi di formazione didattica e culturale, passi per le associazioni tramite i servizi svolti dai volontari nelle varie attività esplicate e finisca in strada, nei comportamenti di ogni giorno».

Josè Ortega Y Gasset, filosofo e saggista spagnolo di inizio novecento e vincitore del Premio Nobel per la letteratura affermava: «Io sono me più il mio ambiente e se non preservo quest’ultimo, non preservo me stesso».

Una frase che fa riflettere sull’importanza del rapporto uomo-ambiente e di quanto sia importante tramandare alle generazioni future principi fondati sul rispetto dei luoghi che ci circondano, per consentire così, la crescita di una società civile dedita al perseguimento di valori riguardanti la tutela dell’ambiente.

 

 

Tags: , , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑