Cultura

Pubblicato il 22 Gennaio 2020 | di Silvio Biazzo

Con il concerto “Yddish Mama” Melodica celebra la Giornata delle Memoria

Anche Melodica celebra con l’ensemble tutto al femminile “Dame in Canto”. Il prossimo sabato, 25 gennaio, saranno Chiara Vissya Ursino, soprano, Emilia Belfiore al violino, Concetta Sapienza al clarinetto, Annamaria Calí al pianoforte e Lorenza Denaro, voce recitante, a calamitare il pubblico della rassegna diretta da Diana Nocchiero e patrocinata dall’Assessorato allo Spettacolo del Comune di Ragusa. Al Teatro Don Bosco di Ragusa (inizio concerto ore 20.30), andrà in scena un originalissimo spettacolo dedicato alle musiche e storielle ebraiche: “Yiddish Mama”, il titolo del concerto, che Melodica ha voluto organizzare appunto in prossimità del giorno della memoria che ci celebra il 27 gennaio. Il grande proverbiale umorismo ebraico sarà il protagonista della serata in tutte le sue sfaccettature, l’ensemble infatti offrirà una selezione di storielle intercalata da popolari interventi musicali ebraici.
Le musiciste che compongono l’ensemble “Dame in Canto” sono affermate nel panorama musicale italiano e internazionale, al loro attivo hanno un’importante carriera artistica e didattica. Il gruppo ha debuttato nel 2006 al Festival Internazionale del Val di Noto “Magie Barocche” proponendo una serie di spettacoli di musica barocca e da allora ha intrapreso un’intensa attività concertistica ricca di successi e di favorevoli apprezzamenti di pubblico e critica. Il repertorio spazia dalla musica sacra all’intimismo lirico delle romanze dell’Ottocento e Novecento fino ad arrivare ai giorni nostri. Prevendita biglietti presso l’Agenzia Viaggi Hereatours, via Risorgimento, 4, Ragusa; oppure al botteghino del teatro.

Tags: , , , ,


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑