Cultura

Pubblicato il 15 Maggio 2020 | di Silvio Biazzo

RaccontaMi una Storia

L’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa, in particolare l’hospice dell’ospedale Maria Paternò Arezzo, e l’ufficio per la Pastorale della Salute della diocesi di Ragusa, diretto da don Giorgio Occhipinti, unitamente all’associazione Ammi e all’istituto di Gestalt Therapy Kairòs di Ragusa, organizzano il concorso letterario “La cura tra le pagine: RaccontaMi una Storia”. L’iniziativa è rivolta a tutti i bambini dai 3 ai 13 anni di età, appartenenti alle scuole dell’infanzia, scuole primarie e secondarie di I grado della provincia di Ragusa. “Raccontare ed ascoltare storie – spiega don Occhipinti – ha un elevato potere educativo e terapeutico, anche quando tutto sembra perduto, in quanto consente di conoscere meglio noi stessi e di affrontare al meglio la realtà che ci circonda. Immergersi in una storia consente di vedere con occhi che non sono i nostri, gustando nuove prospettive e scoprendo nuove risorse e potenzialità. Sono occhi che, talvolta, possono donarci proprio quello che cerchiamo. In questa ottica la narrazione diventa strumento di condivisione e di cura”. “È in questo scenario – aggiunge la responsabile dell’hospice, la dottoressa Antonella Battaglia, che è anche vicedirettore della Pastorale della salute – che nasce il desiderio di coinvolgere i bambini e le loro famiglie, soprattutto nel momento storico che stiamo vivendo, nella creazione e produzione di favole o fiabe da raccontare. Il coronavirus, che ha fatto il suo ingresso in Italia più di un mese fa, ha messo ciascuno di noi a dura prova. E nell’ottica di raccogliere la sfida che porta con sé, invitiamo i bambini e le famiglie a contribuire con creatività, inventiva e tanta fantasia, raccontando una storia che inizia con il celebre “C’era una volta…” e si concluda con la frase “…e vissero tutti felici e contenti””. Quali dovranno essere le caratteristiche dei lavori da inviare? La lunghezza dell’elaborato non deve superare i 10.000 caratteri. La scadenza è fissata per il 31 maggio 2020 e gli elaborati vanno inviati a concorsoraccontamiunastoria@gmail.com. Sia per i bambini più piccoli (scuola dell’infanzia 3-5 anni) sia per i più grandi (6-13 anni) sarà possibile accompagnare l’elaborato con la rappresentazione grafica della storia sotto forma di sequenza o disegno singolo. Si auspica che possa essere un augurio affinché tutti possano raccontare storie di vita, d’amore e di speranza, storie che sarà possibile rileggere presto abbracciando di nuovo familiari e amici. Saranno proclamati 6 vincitori, i quali riceveranno un buono del valore di 50 euro offerto da Interspar, sponsor dell’iniziativa.

Tags: , , , ,


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Amici

  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR