Chiaramonte Gulfi

Pubblicato il 12 Giugno 2020 | di Silvio Biazzo

A Chiaramonte Gulfi la devozione per il Battista

E’ da sempre una delle feste religiose più attese, e l’emergenza sanitaria non ferma le tradizionali annuali celebrazioni che a Chiaramonte Gulfi si stanno allestendo in onore del glorioso precursore San Giovanni Battista, celebrazioni che si terranno, naturalmente, nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia del contrasto al Covid-19.
Sarà una festa con iniziative sostanzialmente liturgiche per far sì che questo grande momento di devozione collettiva possa essere esaltato nella maniera migliore. I riti sono già iniziati e si andrà avanti sino a mercoledì 1 luglio: San Giovanni Battista com’ è noto è il protettore della ridente cittadina dell’altopiano ibleo. Tra i temi dominanti, e ancora di più quest’anno considerata la particolarità del momento storico che stiamo vivendo, la solidarietà. Ecco perché durante tutto il periodo dei festeggiamenti saranno raccolti beni di prima necessità all’altare della Madre della Misericordia. Il comitato dei festeggiamenti intende in questo modo proseguire l’azione di sensibilizzazione nei confronti di chi ha l’opportunità di fornire il proprio contributo per supportare quanti si trovano in condizioni di difficoltà. Una delle manifestazioni religiose più sentite del centro montano ibleo vivrà, quindi, ancora una volta, un momento fondamentale che si legherà a percorsi di beneficenza concreta. Il momento clou delle celebrazioni è stato anticipato dal novenario che ha preso il via quando il suono a festa delle campane di tutte le chiese del centro montano hanno annunciato l’inizio ufficiale dei festeggiamenti. Da venerdì 12 giugno, poi, una serie di appuntamenti fissi cadenzerà il programma. In particolare, alle 17,30 ci sarà la recita del santo Rosario, della coroncina di lodi a San Giovanni, delle litanie cantate. Domenica 14 giugno, dopo gli appuntamenti delle 17,30, la solennità del Corpus domini alle 19,30 in piazza San Vito con la celebrazione eucaristica. Da martedì 16 giugno, la celebrazione del Rosario, della coroncina di lodi e delle litanie cantate, si terrà alle 18,30 mentre alle 19,15 è in programma la celebrazione eucaristica che sarà caratterizzata dalla benedizione della reliquia del santo protettore. In particolare, la messa del 16 sarà presieduta da don Giovanni Piccione e quella di mercoledì 17 giugno dai frati minori. A presiedere, invece, la celebrazione eucaristica di giovedì 18 don Salvatore Azzara. Alcuni appuntamenti speciali sono già stati calendarizzati. Tra questi, l’allestimento artistico della scalinata di via San Giovanni a partire da sabato 20 giugno, festa di Maria Santissima della Misericordia. A curare la comunicazione esterna degli eventi religiosi Confcommercio provinciale Ragusa con il presidente Gianluca Manenti e Confcommercio Chiaramonte, con il presidente Danilo Scollo. “Si tratta di una serie di appuntamenti religiosi – spiegano entrambi – molto sentiti dai chiaramontani rispetto a cui non abbiamo voluto fare mancare il nostro supporto, a maggior ragione in un momento così delicato in cui bisogna cercare di fare squadra. E la nostra associazione di categoria si sta muovendo lungo questa direzione ritenendola l’unica efficace per potere puntare verso un ritorno alla normalità in tutti gli ambiti”.

Tags: , , ,


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑