Vita Cristiana

Pubblicato il 18 Giugno 2021 | di Redazione

“In simplicitate cordis” il motto del vescovo eletto di Ragusa

Manca poco meno di un mese all’ordinazione episcopale di monsignor Giuseppe La Placa, eletto vescovo di Ragusa lo scorso 8 maggio da Papa Francesco. Le Diocesi di Ragusa e Caltanissetta sono impegnate a mettere a punto tutti i dettagli organizzativi della cerimonia che si terrà venerdì 16 luglio, alle 18, nella cattedrale San Giovanni Battista. Un’organizzazione resa più complessa dalle normative anti Covid che, se non interverranno ulteriori disposizioni legislative, consentiranno l’accesso in cattedrale e nel sagrato, dove verranno attivati degli appositi schermi, solo a un numero contingentato di fedeli. La celebrazione sarà comunque trasmessa in diretta radiotelevisiva e in streaming.

Nella giornata di oggi, le due Diocesi hanno diffuso la locandina con la quale annunciano con gioia l’ordinazione episcopale di monsignor Giuseppe La Placa. Nella locandina compare per la prima volta lo stemma scelto da monsignor La Placa per il suo episcopato. Il motto è “In simplicitate cordis”, parole molte care al vescovo eletto che già nella lettera indirizzata il giorno dell’annuncio della sua elezione alla “diletta Chiesa di Ragusa” aveva, tra l’altro, affermato: «Mi preparo a venire a voi in semplicità di cuore, con l’unico desiderio di servire la vostra gioia ed essere segno e strumento di Cristo, unico Pastore e Guida delle nostre anime». Dal motto si può quindi già intuire il tratto della “semplicità di cuore” con il quale monsignor La Placa intende approcciarsi alla Chiesa che è stato chiamato a guidare.


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR