Cultura banchi scuola

Pubblicato il 5 Ottobre 2022 | di Redazione

L’importanza dei dialetti

Durante il mio percorso scolastico ho aderito a diversi progetti scolastici, tra cui il “Volgare illustre”, un’iniziativa proposta dalla fondazione “TeatroDue” con sede a Parma, che ha come referente il Prof Luca Serianni, ed è stata presentata a noi studenti dai docenti Giovanni Amore, Maria Stella Micieli e Teresa Noto rendendoci partecipi ai diversi lavori che venivano assegnati dai vari docenti in base agli argomenti.

Il progetto aveva come fine la scoperta del rapporto tra la lingua italiana e i vari dialetti della penisola per indurre gli studenti a riflettere su quattro temi portanti:

Lingua e dialetto, argomento trattato dal professore Luca Serianni che, per farci comprendere al meglio il progetto, ha preso come esempio il dibattito iniziato da Dante Alighieri nel 1300, e noi abbiamo analizzato una poesia dialettale del poeta siciliano Vann’Antò.

Lingua e politica, trattato dal prof. Michele Cortellazzo, il quale ha esaminato il profilo linguistico di cinque uomini politici, e a noi è stato difatti richiesto di realizzare un’intervista a due politici con focus sul rapporto fra la lingua e le ideologie, i due politici da noi scelti sono stati il sindaco di Vittoria Francesco Aiello e il sindaco di Comiso Maria Rita Schembari.

Lingua e tecnologia, trattato dal prof. Gianluca Lauta che ha come leitmotiv come l’apparente libertà di scrittura sui social sia invece un deterrente per la comunicazione efficiente e ci è stato richiesto di produrre un testo digitale che deve veicolare i contenuti attraverso i social media senza rivelare però titolo e autore per cui abbiamo scelto di utilizzare la poesia ‘’Uomo del mio tempo’’ di Quasimodo.

Lingua e genere, trattato dalla prof.ssa Cecilia Robustelli, la quale invitava la presa di coscienza su quanto la lingua sia ricca di pregiudizi e sessismo; il nostro lavoro si è concentrato sullo studio della canzone ‘’Colpa d’Alfredo’’ di Vasco Rossi.

Il progetto ha avuto conclusione al ‘’Teatro Due’’ di Parma durante il quale, sono stati discusse le varie tematiche sopracitate, a cui hanno partecipato diversi studenti delle scuole partecipanti.

Questo progetto mi ha fatto ricredere  sull’importanza e la ricchezza che il dialetto, in particolare il siciliano, ha avuto nella storia d’Italia, dalla scuola siciliana alle tradizioni popolari odierne e che, invece di sminuirlo, andrebbe studiato per comprendere a pieno le nostre tradizioni e le nostre origini.

Maria Georgiana Dogariu

Tags: , , , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna Su ↑