Vita Cristiana

Pubblicato il 5 Dicembre 2023 | di Alessandro Bongiorno

0

A Comiso il musical Notte di Natale 1223

Cresce l’attesa a Comiso per la messa in scena di “Notte di Natale 1223, quando Francesco realizzò il primo presepe”, il musical interpretato dalla Compagnia teatrale siciliana con la regia di Carlo Tedeschi. Lo spettacolo sarà proposto giovedì 7 dicembre 2023 alle 20.30 al teatro Naselli. Attori e ballerini, tutti siciliani, faranno rivivere, a 800 anni di distanza, la magia del primo presepe, dando vita ad una coinvolgente rappresentazione. Il musical ha ottenuto un grande consenso di pubblico in tutte le sue rappresentazioni. La prima porta la data del natale del 2003 e venne allestita sulla piazza della basilica di Santa Maria degli Angeli e per la circostanza, le immagini del Presepe Vivente vennero trasmesse in mondovisione durante la Messa di Natale del Santo Padre Papa Giovanni Paolo II. Da vent’anni lo spettacolo rinnova la magia e la spiritualità di quella notte.

«È uno spettacolo – ha detto il regista Carlo Tedeschi a Radio Karis – per me speciale. Quando ero piccolo guardavo con occhi luminosi il presepe che preparavano mamma e papà e aspettavo la mezzanotte per poter collocare nella mangiatoia il Bambino gesù. Sentivo una grande pace e il cuore si elettrizzava. Da grande ho cercato di mettere in scena queste emozioni affiché tanti possano provare quel che ho provato io da bambino».

Carlo Tedeschi sa declinare la sua cultura e la sua arte con le forme della scrittura, della pittura, della recitazione e utilizza la sua capacità e la sua produzione artistica per diffondere i valori di pace, amore e fratellanza, educando soprattutto i giovani alla bellezza. È tra i fondatori dell’associazione Dare, una delle prime in Italia per il volontariato organizzato, nasce nel 1983 da giovani volontari provenienti da tutto il mondo che hanno voluto abbracciare il progetto di Leo Amici, quello di costruire un piccolo paese, sostenuto dai valori di pace amore e fratellanza.

Il “Piccolo paese fuori dal mondocosì definito da Leo Amici, è un sogno divenuto oggi realtà sulle sponde del Lago di Monte Colombo, una comunità che sorge sulle sponde di un lago a forma di cuore che si trova in provincia di Rimini.  

Da anni, l’associazione Dare opera sul territorio nazionale ed internazionale per l’integrazione, l’uguaglianza, la difesa dei diritti umani a favore dei bambini, dei giovani, delle famiglie e degli anziani e condivide un impegno responsabile come risposta all’odio e all’intolleranza, promuovendo come nelle parole del suo fondatore, Leo Amici, i principi di pace, amore e fratellanza tra le genti.

Qualcosa potrebbe sorgere anche nella nostra Diocesi. Come anticipato dallo stesso Carlo Tedeschi potrebbe sorgere nel nostro territorio, in una struttura messa a disposizione dalla Diocesi, un’accademia teatrale «per offrire ai ragazzi l’opportunità di fare della propria vita un’opera d’arte».

Tags: , , , ,


Autore

Giornalista, redattore della Gazzetta del Sud e condirettore di Insieme. Già presidente del gruppo Fuci di Ragusa, è laureato in Scienze politiche.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna Su ↑