Vita Cristiana

Pubblicato il 22 Dicembre 2015 | di Redazione

A Monterosso il presepe vivente nel «Borgo più bello d’Italia»

“Il presepe nel presepe: in uno dei borghi più belli d’Italia, Monterosso Almo ”. E’ il claim scelto quest’anno e che fotografa il fascino del dedalo di viuzze caratterizzante il quartiere antico dove viene ambientato il Presepe Vivente.

La trentunesima edizione  prende il via sotto i migliori auspici. Rafforzando, il più possibile, il percorso della tradizione.

Era il 1984, infatti, quando, per la prima volta, a Monterosso Almo, si diede il via, con grande entusiasmo, a quella che sarebbe diventa una gettonatissima kermesse nel corso degli anni. La sensazione è quella di compiere un salto nel tempo. L’accurata rievocazione storica ambientata negli anni Cinquanta scaturisce da un allestimento curato nei minimi particolari. Tutte le vie brulicano di vita e di luce, facendo riassaporare ai visitatori le sensazioni del tempo che fu.

Il quartiere Matrice, cornice ideale per la rappresentazione della Natività, farà da sfondo alla rinascita degli antichi mestieri, attività ormai scomparse che costituiscono la testimonianza più sincera di un passato immune dal consumismo e in assoluta simbiosi con i ritmi delle stagioni.

L’associazione “Amici del presepe” di Monterosso Almo, sostenuta dall’Amministrazione comunale ha diramato il calendario delle rappresentazioni che si terranno Il 26 e il 27 dicembre, l’1, il 3 e il 6 gennaio, a cominciare dalle 17.30, con partenza da piazza San Giovanni.

I visitatori potranno ammirare la laboriosità del “curdaru”, del “firraru”, della “lavannara” e, ancora, dello “scarparu”, nonché di tanti altri antichi mestieri per poi giungere alla suggestiva grotta naturale che ospita la natività.

“La nostra è una rappresentazione – afferma il presidente dell’associazione Amici del presepe Paolo Tavano – che, dopo 30 anni di esperienza, può vantare ormai una tradizione di tutto rispetto essendo entrata a far parte di diritto del panorama presepistico siciliano. La kermesse, come di consueto, offrirà la possibilità di assistere ad una serie di iniziative collaterali. Durante le serate in cui si terrà il presepe vivente, infatti, sarà possibile essere intrattenuti da concerti e canti natalizi. Sarà allestito, inoltre, uno stand con prodotti gastronomici tipici di Monterosso Almo.”

di Angelo Schembari

Tags: , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna Su ↑