Vita Cristiana

Pubblicato il 5 Agosto 2016 | di Redazione

Ancora accoglienza grazie al progetto diocesano ProTetto

Attivata la seconda accoglienza di ProTetto Rifugiato a casa mia. Si tratta di un nucleo familiare di rifugiati politici composto da 5 persone provenienti dal Pakistan.

L’accoglienza è sostenuta dall’Ordine dei Carmelitani Scalzi ramo maschile e femminile di Ragusa e Chiaramonte Gulfi (Convento B. V. Maria del Monte Carmelo, Monastero di Santa Teresa di Gesù, Monastero Sacra Famiglia) e prevede la presenza di una famiglia tutor.

protettoIeri sera, durante un incontro alla presenza di don Renato Dall’Acqua, priore del Convento, di Domenico Leggio direttore della Caritas, degli operatori di ProTetto Emiliano Amico e Adriana Cannizzaro, della famiglia tutor e della famiglia accolta è stato firmato l’accordo di adesione al progetto che prevede un sostegno a titolo gratuito per sei mesi, con l’obiettivo dell’integrazione sul territorio al fine di raggiungere l’autonomia abitativa, lavorativa e sociale con l’aiuto dell’intera comunità che riceverà questa opera di testimonianza nei prossimi mesi. Sono già in calendario, infatti, alcuni momenti di fraternità con la famiglia accolta.

Alla firma è seguito da parte di don Renato il dono di alcuni libri per i componenti della famiglia: “Il piccolo principe” per i bambini, “I promessi sposi” per il padre e un libro sulla coltivazione e la cura di piante ornamentali per la madre.

 

Tags: , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR