Società

Pubblicato il 11 Ottobre 2016 | di Redazione

Anche la carta d’identità diventa… elettronica

Chi va al Comune per rinnovare la carta d’identità trova una novità. Da settembre viene infatti rilasciata la carta d’identità elettronica. È un tesserino di plastica di colore azzurro (forse troppo simile alla tessera sanitaria) che contiene la fotografia e tutti i dati utili all’identificazione della persona. Con la nuova carta d’identità elettronica si può viaggiare in tutti i paesi appartenenti all’Unione Europea e in quelli con cui lo Stato italiano ha firmato specifici accordi. Il cittadino può chiederne il rilascio al Comune di residenza, recandosi personalmente, muniti di foto recente in formato tessera cartacea, agli sportelli della carta di identità. Il Comune acquisisce una serie di dati e rilascia dei codici associati alla carta d’identità ma non ancora il tesserino che sarà recapitato a casa entro sei giorni o all’ufficio Anagrafe dove si può successivamente ritirare.

Per chiedere il rilascio della carta d’identità elettronica è necessario: essere residenti nel Comune dove viene effettuata la richiesta; per i minorenni occorre l’assenso dei genitori; una foto formato tessera su sfondo bianco; il codice fiscale o la tessera sanitaria; la carta d’identità in scadenza o già scaduta. Per ottenere la nuova carta d’identità elettronica è previsto un costo di 22.21 euro (27.37 euro per i duplicati). In caso di smarrimento o furto occorre presentare l’eventuale denuncia di smarrimento o furto della precedente carta alle Forze di Polizia o Carabinieri; in questo caso occorre presentare un altro documento di riconoscimento (patente, passaporto, libretto di pensione ecc.).

Il Comune di Ragusa prevede che i cittadini che chiedono il rilascio della carta d’identità elettronica debbano prima prenotare l’appuntamento per essere ricevuti negli uffici inviando una e-mail a: cie@comune.ragusa.gov.it

La carta di identità elettronica, che riporta oltre ai dati identificativi della persona anche il codice fiscale, offre maggiore sicurezza nel processo di identificazione ai fini di polizia e la possibilità di essere utilizzata quale strumento di identificazione in rete per i servizi telematici.

La carta d’identità elettronica, che sostituisce a tutti gli effetti il documento tradizionale, consente di poter viaggiare in Austria, Albania, Belgio, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Egitto (occorre foto per visto), Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gibilterra, Grecia, Irlanda, Islanda (se si passa dal Regno Unito si consiglia il passaporto), Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussembrugo, Malta, Marocco (solo per viaggi organizzati), Principato di Monaco, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Montenegro (per soggiorni non superiore a 30 giorni), Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Tunisia (solo per viaggi organizzati), Turchia, Ungheria.
Inoltre la carta d’identità elettronica consentirà in futuro di accedere on line ai servizi della pubblica amministrazione.

Le carte d’identità rilasciate fino all’emissione della nuova tessera elettronica mantengono la propria validità fino alla scadenza.


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR