Società

Pubblicato il 12 aprile 2018 | di Redazione

0

L’arte come metafora di vita per abbattere lo stigma

Il Centro Diurno dell’U.O.C. di Psichiatria di Modica Asp Ragusa presenta, sabato 14 aprile alle ore 18.00 a Palazzo Grimaldi Modica, la mostra di pittura del laboratorio riabilitativo “E’ un ramo fiorito , quel segno che vedi”.

Per il secondo anno in esposizione le opere di utenti e partecipanti esterni del laboratorio riabilitativo di pittura guidato, anche quest’anno,  dal Maestro Salvatore Fratantonio  che insieme alla dott.ssa Elisabetta Rizza hanno progettato e realizzato un percorso artistico e terapeutico.

«L’Arte ci comunica la realtà della vita ponendo una distanza tra soggetto ed oggetto tramite una similitudine, una allegoria, una metafora così l’idea di fondo del percorso è stata “abbattere il segno”: nella trasformazione del segno di china che, dilatandosi sul foglio bagnato assume forme inaspettate e nella naturalezza dello scorrere del pennello si è voluto individuare ogni simbolico abbattimento di sbarre, cancelli, grate, ferite e lo scivolare leggeri sulle acque della libertà.» sottolinea, entusiasta,  la dott.ssa Alessandra Barone, Coordinatrice Centro Diurno Dipartimento di Salute Mentale U.O.C. Psichiatria Modica.

Gli scatti  fotografici  di Antonello Ragusa riprendono e raccontano il percorso creativo, accompagnando la mostra.

La mostra sarà inaugurata sabato 14 aprile, alle  ore 18 a Palazzo “Grimaldi” a Modica”  e rimarrà aperta fino  al 29 aprile con i seguenti orari: 9.00-13.00/16.00-20.00, domenica 16.00-20.00.

 

 

Tags: , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑