Attualità

Pubblicato il 6 dicembre 2018 | di Silvio Biazzo

0

Ragazza marocchina vince l’anteprima nazionale di Miss Europa

Sono state due serate eccezionali  in cui è stata la bellezza a farla da padrone. Ma anche la moda con la sfilata di abiti a tema che hanno permesso agli spettatori di tuffarsi nel clima dei tempi andati. La collezione che ha consentito di spaziare dagli anni Quaranta sino agli Ottanta, con ogni uscita accompagnata da una colonna sonora dell’epoca, ha rappresentato, nei fatti, una trovata speciale impreziosendo la serata finale dell’anteprima nazionale di Miss & Mister Europa tenutasi venerdì e sabato scorsi al Savini di Ragusa.

Alla fine la giuria, presieduta da Attilio Mazzoli, patron del concorso, ha decretato la vincitrice. Si tratta della 14enne Leila Laccheb, residente a Comiso ma originaria del Marocco. Studentessa con le idee ben chiare sul futuro. E sulla possibilità di potersi giocare una occasione nel mondo della moda e della bellezza. Nel corso della serata, poi, la sfilata in passerella di Noemi Leggio, Miss Europa in World 2018, che ha entusiasmato il pubblico presente, assieme a Sharon Lorefice che lo stesso titolo aveva conquistato nel 2017. Tra gli intermezzi, gli sketch comici dell’imitatore Pino Guerrera, che ha presentato anche le due serate, oltre alle canzoni napoletane di Pino Cembalo. Ma l’attenzione del pubblico del Savini è stata catturata anche dalle poesie recitate da Saverio Vallone, attore, figlio del grande Raf, e che ha avuto modo di conoscere e lavorare con le maggiori espressioni del cinema italiano (da Sordi a Gassman, da Tognazzi a Manfredi, giusto per fare qualche nome). Una presenza d’eccellenza che ha impreziosito ancora di più l’evento a cui, tra ragazzi e ragazze, hanno partecipato in 32. Per quanto riguarda i maschi, invece, ad aggiudicarsi la fascia di vincitore è stato Emanuele Donzella.

“Stiamo parlando di due serate straordinarie – afferma Daniele Leggio del Savini di Ragusa – in cui la bellezza l’ha fatta da padrone. Sono orgoglioso di avere potuto premiare alcuni tra i volti nuovissimi di questo concorso che, ne sono sicuro, si faranno strada anche per il futuro”. Oltre ai due vincitori assoluti, anche una serie di fasciati che avranno l’opportunità di partecipare allo step successivo della kermese di bellezza. Si sono chiuse, al Savini, due serate di grande intensità e che saranno ripetute presto anche con altri leit motiv. Perché qui l’intrattenimento è un elemento di cruciale importanza per consentire al pubblico di trascorrere momenti speciali all’insegna dello svago e della spensieratezza.

Tags:


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑