Vita Cristiana

Pubblicato il 9 Settembre 2019 | di Redazione

0

Perché vai a Lourdes ogni anno?

Marzia, di ritorno da Lourdes con l’Unitalsi, ci fa partecipi delle sue impressioni e delle emozioni del pellegrinaggio alla Vergine, apparsa alla grotta di Massabielle.
Perché vai a Lourdes ogni anno? Questa è la domanda che mi viene rivolta, a volte con curiosità ed a volte con tono polemico.
La mia risposta è ogni anno diversa ma sempre dettata da una certezza: a Lourdes si sperimenta una vera forma di carità; il donarsi all’altro nella consapevolezza che ognuno di noi acquista dignità se con umiltà accetta di essere una piccola parte di un tutto e quindi con umiltà si dona e con umiltà si accetta il dono dell’altro.
A Lourdes tutto fa si che la mente ed il cuore si predispongano all’accoglienza dell’altro, l’altro che rappresenta il Mistero e per il quale il Mistero ha costruito tutto, si è fatto tangibile ed ha perso la sua regalità.
A Lourdes si sperimenta la maternità di Dio che, per mezzo di Maria, accoglie, consola, rassicura e dà forza, così da consentire alle sue creature più piccole di contribuire alla percezione dell’essenza ed all’evoluzione dell’esistenza.
 A Lourdes si elargiscono e si ricevono sorrisi, si sperimenta la speranza si acquista quella leggerezza del cuore necessaria per percepire il Mistero. Ecco perché ogni anno vado a Lourdes.
Marzia Marzo

Tags: , , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑