Società

Pubblicato il 14 Settembre 2019 | di Redazione

Un mondo migliore insieme a Cristo. La scommessa dei giovani di Ac

L’ultimo weekend di agosto (dal 23 al 25), noi, giovani di Azione Cattolica della parrocchia Santa Maria Goretti di Vittoria, abbiamo vissuto l’esperienza del campo estivo parrocchiale, presso l’oasi Madonna del sorriso a Frigintini. Ogni anno, per noi, l’esperienza del campo alla fine di agosto è un appuntamento importante, una tappa oramai indispensabile per il nostro cammino di gruppo parrocchiale di AC.

L’esortazione apostolica “Christus Vivit” ci ha accompagnato nei tre giorni di campo. Abbiamo accolto l’appello appassionato del Papa sull’importanza di osare, rischiare, agire anche a costo di commettere errori piuttosto che rimanere sul divano e da questo appello ci siamo lasciati coinvolgere nei tre giorni. Ci siamo confrontati sul “giovane” dei nostri giorni, approfondendo la sua identità e il suo rapportarsi con la società; abbiamo toccato con mano la delusione, la rassegnazione e lo smarrimento (morale e spirituale) dei giovani oggi; ci siamo interrogati su come possiamo vivere la giovinezza in coerenza al Vangelo.

Oltre a trovare delle semplici risposte a delle domande che non ci poniamo spesso (a motivo della nostra routine frenetica) ci siamo messi davanti a Gesù Eucarestia per tutta una notte e, il giorno dopo, siamo scesi in strada, per chiedere e confrontarci con i nostri coetanei e la loro opinione sulle diverse tematiche. Sabato 24, secondo giorno di campo, siamo andati al centro storico di Modica, dove la movida e lo sguardo scettico della gente, non hanno fermato la nostra voglia di testimoniare. E proprio quando, consapevoli che il sentimento di vergogna in quel momento non balenava nella nostra mente, siamo riusciti a vincere il pregiudizio, secondo cui non è “alla moda” parlare o interrogarsi su temi morali e spirituali nel weekend.

Ecco quanto abbiamo raccolto: la mancanza di voglia di vivere, ma non di sperimentare nuove opportunità; i sogni coccolati da bambino sono stati accantonati a motivo delle problematiche nazionali (come crisi e disoccupazione) che condizionano le scelte quotidiane; l’uso smodato e improprio della tecnologia, non utilizzata come ponte ma come muro nei confronti nell’altro.

Ogni momento del campo è stato vissuto e condiviso in amicizia e fraternità. Abbiamo sperimentato la bellezza e la forza dell’essere gruppo in cammino, gruppo stabile e responsabile, in grado di mettersi in gioco, per formarsi e formare un mondo migliore insieme a Cristo. Da qui, nasce il nostro proposito di osservare i problemi e la vita stessa con occhi “nuovi” e ricolmi di speranza verso una generazione in costruzione, capace ancora di cambiare. Riscoprire l’essere giovani attivi che abbracciano la vita con entusiasmo, che non si bloccano davanti agli ostacoli ma si affidano allo Spirito Santo, e chiedono ogni giorno e per ogni situazione i suoi doni preziosi.

Laura Alba e Maria Adele Limongelli

Tags: , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR