I Comunicati della Politica

Pubblicato il 13 Novembre 2019 | di Comunicati Stampa

Trasversale Sicula, un antico tracciato che racconta le origini della Sicilia

650 chilometri dall’isola di Mothia, a largo delle coste di Marsala, fino a giungere all’antica Kamarina, attraversando i siti archeologici più importanti della Sicilia. Dopo 44 giorni di cammino, i 30 camminatori, provenienti da tutto il mondo, che hanno preso parte alla Trasversale Sicula concluderanno sabato, giorno 16 novembre, alle ore 14 a Scoglitti la loro impresa. Lungo il cammino su un antico tracciato, i camminatori di questa seconda edizione, hanno ancora una volta assaporato le emozioni delle legende e delle storie che si intrecciano tra loro e che ancora oggi affascinano i viaggiatori.

Lo studio della Trasversale Sicula è partito nel 2016 promossa da due vittoriesi, Peppe De Caro e Tano Melfi, con l'intento di riscoprire la più antica via di comunicazione dell’isola. L’ultima parte del percorso è previsto per sabato mattina con partenza dal Castello di Donnafugata, costeggiando il fiume Hipparis, che un tempo era navigabile, fino a giungere, intorno alle 14, al porto di Scoglitti dove ad attenderli ci sarà un comitato d’accoglienza. I ristoratori e i semplici cittadini della frazione marinara hanno deciso di preparare piatti tipici della cucina tradizionale per dare il benvenuto ai 30 camminatori. Ad accoglierli anche il comune di Vittoria che sin da subito ha appoggiato l’iniziativa ritenendola di pregio per il suo valore culturale e storico volta alla valorizzazione del patrimonio paesaggistico e naturale che la Sicilia ancora oggi conserva. Un percorso che potrebbe rientrare tra i beni immateriali patrimonio della Sicilia.

Sonia Iacono
Portavoce Commissione Straordinaria Comune di Vittoria

Tags: , ,




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑