Società

Pubblicato il 10 Marzo 2020 | di Redazione

La vocazione del gruppo “Fuci” di Vittoria tra condivisione, progetti e spiritualità

Per la Fuci (Federazione Universitaria Cattolica Italiana) di Vittoria, il 2020 è iniziato con un cammino introspettivo del corpo e dell’anima. Il gruppo ha, infatti, celebrato il primo ritiro spirituale, della durata di due giorni, svoltosi nel santuario di Maria Santissima  di Gulfi. Il ritiro spirituale fucino ha solcato un arco orario di riflessione e di deserto, tanta voglia di mettersi in discussione, di condividere idee e nuovi spunti per le scelte universitarie di ciascuno e per quelle che ogni giorno compiamo nella vita, al di fuori dell’ateneo.

L’argomento affrontato, “Vocazione: risposta di amore e di impegno”, ci viene proposto direttamente da Papa Francesco, nell’Esortazione Apostolica post sinodale Christus vivit, i cui destinatari siamo in special modo noi giovani. Tale tema, presentato dal nostro assistente spirituale don Giuseppe Di Corrado, è stato tanto complesso sotto il profilo antropologico, quanto ricco di sfaccettature teologiche, da cogliere e comprendere: è stato posto un doppio focus su due figure bibliche dell’Antico Testamento, Gedeone (cfr. Gdc 6-8) e Salomone (cfr. 1Re 3). Ambedue sono accomunati dalla problematicità di compiere scelte libere e dalla progressione della Fede in Dio, che inizia da un sano discernimento e approda all’impegno fino alle conseguenze più estreme.

Nei due giorni di ritiro il gruppo ha avuto uno speciale incontro anche con le monache Carmelitane Scalze di Chiaramonte: si tratta di una realtà vocazionale spesso sconosciuta o sottovalutata. L’incontro e il confronto con le monache è stato intenso e ricco di quesiti e condivisioni di esperienze segnate dal coraggio e dalla voglia di fare delle scelte, senza rimpianti o indecisioni.

Altri ospiti intervenuti durante il ritiro ci hanno testimoniato come Dio talvolta chiami l’uomo in modo tutt’altro che convenzionale e sempre in mezzo a difficoltà di ogni genere. Del resto, anche quella allo studio è una chiamata di Dio, da cogliere e riconoscere, per farne nutrimento nella nostra vita di universitari; dunque, anche il nostro essere aderenti in Fuci è una chiamata ben precisa da parte di Dio.

Al termine del ritiro spirituale, abbiamo dedicato l’ultimo pomeriggio all’attività federativa e alla programmazione annuale.

 

Giuseppe Ferraro

 

Tags: , , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Scarica le edizioni cartacee

  • Amici

  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR