Società

Pubblicato il 16 Aprile 2020 | di Redazione

A te giovane che senti esplodere dentro di te la primavera della vita

Pandemia, carnevale, quaresima, risurrezione: celebrazioni di spensieratezze, stupore, sentimenti dominanti e diffusa sensazione di insicurezza e di panico e di isteria, celebrazioni globalizzate di alienazione, di ossessioni isteriche discriminanti e anche di speranza e di fedema: esplode la vita! Gesù-Dio è La Vita!

È anche primavera! Il Creato è una Bibbia aperta che ci parla di salvezza, di eternità oltre questa vita. Dedico queste mie riflessioni alle creature umane che sanno pensare, che sanno distinguere, che sanno prevedere, che sanno scegliere perché, sempre, la vita trionfi sulla morte e tutto ciò che porta alla morte dei valori belli.  

Questa mia breve riflessione la dedico in modo particolare a te giovane che senti esplodere dentro di te la primavera della tua vita che va maturando verso la risurrezione e deve esplodere in una esistenza di speranza, di fede e di amore. Tu sai amico/a, fratello, sorella miei, che i tuoi anni passano e sempre più vanno a insinuarsi nella vita. La vita, però, che sfoglia inesorabilmente il calendario, va annoverando furtivamente non solo fuochi dartificio festosi, ma anche ombre, silenzi, cipressi e sabbia. E tu vai scoprendo, giorno dopo giorno, passo dopo passo, fatica e sofferenza, che vivere è crescere e crescere è un lungo viaggio. La tua vita esplode come una continua primavera se hai deciso di crescere. Crescere è osare, è rischiare, è capire il senso, è lasciare la terra ferma, è accettarsi a fronte alta, a viso scoperto e a mani nude. Le mani! Dono incredibile e stupendo. Imparano e creano, incontrano e donano, stringono e accarezzano. Mani che scelgono.

Vuoi esplodere la vita? Scegli! Anche se qualche volta, come in situazioni di pandemia come questa globalizzata che stiamo vivendo in questo momento storico per quasi tutta la nostra madre terra, non possiamo, non dobbiamo scegliere.

Tutto non puoi avere, tutto non puoi fare, tutto non puoi essere.

Il fiore muore per dare la vita al frutto; il frutto muore per dare vita al seme; il seme muore per dare vita allalbero.

Esplodi la tua vita se cerchi di sognare, progettare e realizzare un mondo di speranza e di pace per te e per una umanità nuova, veramente globalizzata.

Esplode la vita se ti impegni. Attorno a te può esserci il caos, la Babele: ciminiere che inquinano e disoccupano, prigionieri di illusioni e vagabondi, luci al neon e gabbie di calcestruzzo, notti cattive e insonni, crimini al mattino e vie che non conducono da nessuna parte.

Esplodere la vita è gioia: gioia di credere in un Dio fanciullo e non in un vecchio carabiniere dal volto a triangolo, in un Dio amico che dà la sua vita per te e per ogni figlio duomo e che si fa compagno di viaggio dopo la Risurrezione; gioia di essere clown incantatore dai mille colori melodiosi che abbattono i muri grigi della pigrizia e dellindifferenza.                                                                                                  

Salvatore Mercorillo

Tags: , , , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Amici

  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR