Attualità Msac (Movimento Studenti di Azione Cattolica)

Pubblicato il 30 Marzo 2022 | di Redazione

Msac: vivere in modo attivo la scuola

Fino a poco tempo fa andare a scuola per me significava semplicemente compiere un dovere, assolvere ad un compito dal quale non potevo fuggire. Alzarmi dal letto presto 6 giorni su 7, fare una doccia fredda, mangiare un biscotto al volo solo per fare contenta mia mamma, prendere un caffè doppio per metabolizzare l’idea di stare seduta 5 ore a seguire una serie di lezioni, senza mai ascoltarle. Arrivare a fine giornata ricordando di quelle ore solo i compagni che chiedono il permesso per andare in bagno…Quando ho conosciuto il Msac (Movimento Studenti di Azione Cattolica) tutto è cambiato.

Questo movimento, con questa sigla alquanto particolare, che racchiude i valori che ci guidano, ha come missione quella di farsi portavoce di diversi ideali e in particolare, ci invita a comprendere cosa significa essere veramente Studenti.

Per i msacchini e le macchine infatti uno studente deve prima di tutto vivere in modo attivo la scuola e tutti i contesti che abita, così da poter essere parte integrante della società in cui vive. Capace di conoscere se stesso, le realtà che lo circondano ed essere così generatore di idee e progetti innovativi e sostenibili. Il vero studente si distingue per la sua passione, una forza che lo accompagna nelle difficoltà di tutti i giorni e che non lo fa perdere d’animo.

In poche parole vivere in modo attivo la scuola significa vivere un’esperienza che è l’opposto di quella che era la mia quotidianità la quale, purtroppo, è estremamente comune tra gli studenti italiani.

Noi ragazzi, non possiamo e non dobbiamo fermarci ad un libro aperto, sottolineato, memorizzato e poi richiuso, per dimenticare tutto il giorno successivo all’interrogazione. Dobbiamo, invece, scavare a fondo, approfondire sempre di più, informarci, leggere, tenerci aggiornati e migliorare le nostre abilità. Unire le nozioni acquisite alle competenze relazionali per diventare cittadini globali, capaci di ritrovare in noi le coordinate del mondo che ci circonda e attenti a ciò che è lontano da noi.

Inoltre, dobbiamo condividere le nostre scoperte e ricerche per arricchire il sapere condiviso e avere la certezza di poterci supportare nelle nuove sfide che il nostro mondo in rapido cambiamento ci propone.

La missione del Msac è proprio questa: rendere il terreno che abbiamo attorno, giorno dopo giorno, più fertile, tramite il dialogo e l’incontro.

Vivere realtà, che non sempre ci rappresentano, in modo attivo, non è così facile. Molte volte sono tentata di tapparmi le orecchie e fare finta di non vedere. Sento tuttavia in me una grande missione di cura, attenzione verso chi mi sta intorno e verso le generazioni future. È per questo che aderisco agli ideali e alle attività proposte dal Msac, che mi ha aperto gli occhi e mi accompagna nella mia vita da studentessa.

Equipe MSAC

Tags: , , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR