Attualità

Pubblicato il 16 Dicembre 2015 | di Redazione

La vincitrice Premio Nobel per la pace 2015 su Tv 2000

Al centro della puntata di Today, in onda sabato alle 23.10, c’è la Tunisia, fresca vincitrice del premio Nobel per la pace 2015.

Andrea Sarubbi ne parla in studio con Imen ben Mohamed, giovane deputata tunisina cresciuta a Roma ed eletta nella circoscrizione dei tunisini in Italia con il partito islamico moderato Ennahda: dagli sforzi del Quartetto alla nascita della Costituzione, il percorso avviato dalla Tunisia costituisce un esempio per un’intera regione e, proprio per questo, è costantemente minacciato dagli attacchi terroristici del fondamentalismo.

Nel reportage di Sergio Canelles, dalla Tunisia, l’intervista a uno dei membri del Quartetto, l’avvocato Fadhel Mahfoudh, e le testimonianze di chi ogni giorno cerca di costruire la pace attraverso il dialogo, come i docenti e le famiglie delle 9 scuole cattoliche del Paese, frequentate al 99 per cento da studenti musulmani.

+ Imen ben Mohamed
Imen Ben Mohamed è nata in Tunisia nel 1984. All’età di 15 anni si è trasferita insieme alla famiglia a Roma per motivi politici, dove è cresciuta e si è Laureata in Cooperazione Internazionale allo Sviluppo Economico all’Università La Sapienza. È stata eletta, con il partito Ennahdha, nel 2011 all’Assemblea Nazionale Costituente tunisina, dove ha partecipato a scrivere la nuova Costituzione democratica per la nuova Repubblica, dopo la rivoluzione del Gelsomino, ed è stata anche membro dell’assemblea consigliare del Union du Maghreb Arabe (UMA). Nelle elezioni legislative del 2014 è stata ricandidata come capo lista per il partito Ennahdha in Italia, ed è stata riconfermata come membro del parlamento tunisino, attualmente membro della commissione “Diritti, Libertà e Affari Esteri” ed è anche Membro dell’Assemblea Parlamentare dell’Unione per il Mediterraneo (AP-UpM)

 

Tags: , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Amici

  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR