Attualità

Pubblicato il 1 Settembre 2016 | di Redazione

MEIC: CHIESA IN USCITA

di Carmelo Stornello – Presidente MEIC Modica

Francesco da tempo invita la Chiesa a uscire da se stessa. L’espressione ha suscitato perplessità in ambienti laici ed ecclesiali, questi ultimi hanno spesso balbettato “uscite” della Chiesa poco convinte se non retoriche. Eppure l’idea di Papa Francesco è estremamente concreta. La Chiesa non può limitarsi ad essere, come è stata per secoli, semplicemente la guardiana della Dottrina ma, proprio per il vero significato della Dottrina, deve diffonderne la conoscenza senza alcuna paura.

La Chiesa chiamata da Francesco ad uscire non è solo la sua struttura gerarchica ma tutta l’Ecclesìa, l’insieme del Popolo di Dio, dei credenti in Cristo, siano essi riuniti in gruppi ecclesiali o indipendenti. Tutti devono sentire nella propria carne il senso della chiamata di Francesco.

Fra questi c’è, non ultimo, il MEIC e non – come giustamente dice il presidente nazionale Beppe Elia, introducendo la nuova Coscienza – quello ufficiale rappresentato da Consiglio nazionale, Presidenza nazionale, Delegazioni regionali, Assemblea nazionale, ma il MEIC dei soci. Tutto il MEIC deve sentire l’importanza del ruolo che ha ciascun socio di rappresentare la Chiesa nella Città e la Città nella Chiesa.

Per far ciò semplicemente basterebbe riflettere sui temi che proprio Coscienza riporta, ad iniziare dall’importanza del dialogo, di cui poco s’è fatto in ambito ecclesiale per capre il mondo che ci circonda.

Poi scrutarsi intorno per rendersi conto che la Chiesa sta cambiando dal suo interno e che ancora non si intravede quale sarà quella di domani.

Sempre a proposito di Chiesa pochi hanno notato che la Liturgia si sta spostando dall’importanza del rito alla valorizzazione del sacramento.

Pochi hanno notato che è sempre più forte e diffusa anche fra i non credenti la richiesta di capire il senso del peccato nel cammino verso la salvezza

Ancora c’è qualcosa da capire, un abisso: il rapporto tra paura e terrore; non ci sarebbe questo se non ci fosse l’altra. Alcune nazioni si sono meravigliate apprendendo che loro concittadini erano militanti della Jihad senza chiedersi perché.

Mai si è parlato di ISLAM più di quanto si faccia ora, ma mai più di ora si fa confusione, a volte strumentale, sulla più diffusa delle fedi monoteiste.

Certamente ogni socio MEIC è liberissimo di scegliere altri temi oltre a quelli qui indicati per esemplificazione, l’importante è che capisca il senso dell’”uscita”. L’unico che rende credibile il MEIC e il cristiano.

Tags: , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑