Attualità

Pubblicato il 30 Agosto 2018 | di Redazione

0

Servizio civile universale, 70 posti per 70 giovani

Occasione interessante per 70 giovani nell’ambito del nuovo bando del servizio civile universale per un anno di cittadinanza attiva e formazione.

La Fondazione San Giovanni Battista insieme con la Diocesi di Ragusa ricerca 70 ragazzi tra i 18 e i 28 anni con cittadinanza italiana o straniera, residenti in Italia per i progetti “Tra culto e cultura”, “Passo Passo” e “Marhaban”.

I progetti prevedono un impegno di 30 ore settimanali a partire da fine anno con scadenza delle domande il 28 settembre e presentazione tramite apposita modulistica a mano, via pec o raccomandata. Ai giovani verrà corrisposto un compenso di 433,88€ mensili e spettano permessi, malattie, assicurazione ed eventuali spese di trasferta.

Le possibilità offerte riguardano l’occuparsi per un anno di educazione al patrimonio artistico e culturale nei beni della Diocesi di Ragusa a fianco degli operatori degli uffici e chiese diocesane (Biblioteca Pennisi, Ufficio comunicazioni sociali, Radio diocesana, chiese nel territorio di Ragusa, Comiso e Vittoria): oppure un impegno diretto in una parrocchia diocesana occupandosi di minori, disagio giovanile e animazione socio-educativa; infine il progetto Marhaban propone attività di assistenza ai rifugiati nei centri di prima  e seconda accoglienza.

E’ prevista una riserva di posti per alcune categorie (diabilità. disagio economico, rifugiati).

La selezione, che avrà luogo al termine della consegna delle domande, valuterà positivamente chi ha già una esperienza o conoscenza del settore, oltre ad una passione e un interesse per le attività di progetto.

Per informazioni è possibile rivolgersi all’info-point del Servizio Civile Universale della Fondazione in Via Ungaretti 11 o partecipare all’incontro informativo in programma il 13 settembre alle ore 10 nella sede della Fondazione in Via Roma 109 (terzo piano)

Tags: , , , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑